VISITA LA NOSTRA PARAFARMACIA

Mirko Mezzetti


Vendi i tuoi prodotti in questa erboristeria on line, sei un produttore un grossista un commerciante? inizia a vendere online con Vendi24 gratis!!

Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Check out

Produttori

Tisana di finocchio selvatico: Proprietà e benefici

Publicato il 2016-02-11

  • Tisana di finocchio selvatico: Proprietà e benefici

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il finocchio selvatico è una pianta erbacea ramificata che cresce spontaneamente soprattutto nelle aree incolte e aride della zona mediterranea, e si presenta con foglie di forma sottile e i caratteristici fiori a ombrello di colore giallo. Nei frutti, fortemente aromatici, sono contenuti gli olii essenziali e i principi attivi della pianta.


In particolare, il frutto del finocchio selvatico è ricco di flavonoidi, di olii essenziali e di aromi, sostanze che apportano effetti benefici all’organismo. Fin da tempi più antichi, al finocchio selvatico sono attribuite proprietà benefiche per l’apparato gastrointestinale, con funzione di stimolante dell’appetito e della digestione, di antispasmodico, di diuretico e, in generale, di antinfiammatorio per tutti gli organi situati nella cavità addominale.


La tisana al finocchio è indicata anche per i neonati, in quanto non provoca alcun effetto collaterale e si rivela utile soprattutto negli episodi di diarrea, gonfiore addominale e coliche, ed è considerata un ottimo rimedio nei confronti dei problemi di acidità gastrica o irritazione, anche quando si tratta di un disturbo dovuto all’assunzione di farmaci (ad esempio, l’acido acetilsalicilico).


La tisana al finocchietto selvatico è indicata anche come emolliente per le vie respiratorie, favorisce l’eliminazione di muco, batteri e impurità, ed è utile nei processi infiammatori, anche in presenza di catarro, in particolare nelle forme influenzali dei bambini. La radice del finocchio selvatico è ricca di principii attivi dall’effetto diuretico, e favorisce l’eliminazione di acqua e sodio con un lieve effetto ipotensivo e rilassante.


Nella medicina tradizionale, la tisana al finocchietto selvatico viene consigliata non solo come antinfiammatorio gastrointestinale e bronchiale, ma anche per favorire la produzione di latte materno e la regolarizzazione del flusso mestruale, una funzione probabilmente da attribuirsi al potere antinfiammatorio e antisettico di questa pianta.


Il periodo più indicato per procedere alla raccolta del finocchio, è la primavera per cogliere la pianta ancora fresca, mentre per conservare i semi la stagione più adatta è la tarda estate o l’inizio dell’autunno.


Antica Erboristeria on line propone una squisita tisana al finocchio selvatico composta da un mix di erbe officinali, tra cui liquirizia, menta, biancospino, olivo e tiglio, indicata sia come bevanda rilassante e tonificante che come aiuto nei casi di influenza e raffreddore. E’ una tisana dal gusto gradevole e molto aromatico, totalmente priva di controindicazioni, tuttavia si consiglia di assumerla due volte al giorno, preferibilmente lontano dai pasti, al naturale o dolcificata con miele.



COMMENTI

Nessun commento al momento

Aggiungi un commento